Flancs

Lis stradis cercenin
lis cjasis, i svolts
son i flancs.
 
Sburtin distrighin
il dulà si fâs cul dulà

e si va cun lôr, innà
cuant che figurin
di lâ inaltrò, di lâ
planc
dorondons cuntun massanc 
a torzeon
par slontanâ lis ruiis
Paveis sui ceis
di un troi pinelât ma blanc
di voie vivôr vint e svant.

‘nd è
di fieste, di cjanton,
di jentrade e di scuindon
strenzint la voglade si fâs vieste
slargjant mani par un podin
ma se inniò no menin,
no si viodin e vuarps
si reste.

Lis stradis cercenin
cjamaris, i mûrs
son i flancs.

Poesie cjolte dal libri Un cuarp cun dôs lenghis.
Traduzion poetiche di Fianchi.

Un pensiero riguardo “Flancs”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.