Ven a durmî

Ven a durmî cun me.
O ai jemplât
di stelis il sofit,
cambiât
i bleons e i barcons
sconfits dai scûrs
a tignaran fûr la matine
e la sô cjame
sdrondenote 
di coions.
Dulintor dal comedon
lassi puest
pe codope
e un smursiel
sul pet moreste
la sium e il sium
di nô
al innearà la gnot
tal so brantiel.

Traduzione: Vieni a dormire// Vieni a dormire con me/ Ho riempito/ di stelle il soffitto,/ cambiato/
le lenzuola e le finestre/ sconfitte dalle imposte/ lasceranno fuori il mattino/ e il suo carico/
chiassoso/ di coglioni./ Dalle parti del gomito/ faccio posto/ per la nuca/ e una guancia/ sul petto
matura/ il sonno e il sogno/ di noi/ annegherà la notte/ nella sua tinozza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.